Come noto L'art. 1 della legge 11 dicembre 2012, n. 224, in vigore dal 5 gennaio 2013, dispone che "l'attività di autoriparazione si distingue nelle attività di:

  1. meccatronica;
  2. carrozzeria;
  3. gommista.

Con tale articolo sono state unificate in una nuova categoria detta “meccatronica” le due preesistenti attività di meccanico-motoristica ed elettrauto.

Tutti coloro che intendono iniziare l'attività di meccatronica devono quindi poter dimostrare il possesso dei requisiti professionali previsti per le ex categorie di meccanico-motoristica ed elettrauto, e richiedere il passaggio alla competente Camera di Commercio.

Sono stati previsti un periodo di 5 anni e specifiche norme transitorie per effettuare tale passaggio, che suddividono le imprese tra chi già ha un responsabile tecnico abilitato ad entrambe le attività, e viene così passato di ufficio alla nuova categoria, e chi ha un responsabile tecnico abilitato solo ad una delle due categorie, e deve integrare la formazione per permettere all’impresa di iscriversi alla nuova.

Il periodo transitorio nel quale le imprese devono regolarizzarsi scade il prossimo 5 gennaio 2018.

Invitiamo tutte le aziende coinvolte a controllare, attraverso la propria Visura Camerale, che la competente Camera di Commercio abbia effettuato il passaggio alla categoria Meccatronica, sia che la trasformazione sia fatta d’ufficio o sia conseguente alle domande da Voi presentate ed a segnalarci eventuali inadempimenti o anomalie.

Per il dettaglio delle norme transitorie si rimanda all’allegato.

Per ulteriori informazioni contattare i nostri Uffici Confartigianato tel. 0583-476459, 0583-476461, 0583-476431, fax 0583/476499, e-mail segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Informiamo le aziende del settore delle autoriparazioni che i soggetti che operano riparazioni o manutenzioni su veicoli elettrici o ibridi sono tenuti, secondo la norma CEI 11/27, a essere nominati dal datore di lavoro come persone esperte (PES) o persone avvertite (PAV) e devono ricevere un’adeguata formazione. La nostra Agenzia Formativa ha predisposto il corso “Qualificazione PES PAV per veicoli elettrici e ibridi”, della durata di 16 ore, per mettere in condizione i riparatori o manutentori di veicoli elettrici o ibridi di adempiere alle necessità di formazioni derivanti dalla norma CEI 11/27.

Opportunità per aziende iscritte a Fondartigianato: è possibile usufruire di uno specifico finanziamento per la partecipazione al corso, ottenendo la qualifica senza sostenere alcun costo, pertanto qualora la Vostra azienda non sia ancora iscritta è possibile rivolgersi al proprio consulente (commercialista/paghe) per la richiesta d’iscrizione al Fondartigianato.

La disponibilità dei fondi è limitata, per cui le richieste ricevute saranno protocollate ed il finanziamento sarà erogato fino ad esaurimento dei fondi secondo l’ordine cronologico con cui sono pervenuti.

Per informazioni e iscrizioni al corso e per verificare la possibilità di ottenere il finanziamento potete contattare: Confartigianato Imprese Lucca - Ufficio Formazione tel. 0583476423 – 0583476461.

Manutenzione, restauro e ristrutturazione degli edifici del Centro Storico dal 1 gennaio prossimo saranno meno costosi. E’ quanto emerge dalla rimodulazione delle tariffe del suolo pubblico dentro le Mura per ponteggi e cantieri edili presentata dagli assessori all’urbanistica e allo sviluppo economico del Comune di Lucca. Le nuove tariffe che entreranno in vigore dal prossimo anno saranno del 30 per cento più leggere, e vanno nella direzione che Confartigianato ha chiesto anche durante la campagna elettorale per dare respiro ad un settore in crisi da tempo. Il provvedimento premia chi investe risorse nella manutenzione degli edifici, nella sicurezza e partecipa così al mantenimento del decoro urbano. Una decisione, quella dall’amministrazione comunale, che vuole essere anche un incentivo per il cittadino ma anche un comparto che, dopo anni di difficoltà, auspichiamo, possa tornare a rappresentare un motore di sviluppo del tessuto economico lucchese, orientandosi soprattutto all’innovazione, al ripristino dell’esistente e alla sostenibilità ambientale.

La Verifica Messa a Terra è un controllo periodico stabilito d’obbligo dal DPR 462/01, che richiede a tutti i Datori di Lavoro con almeno un lavoratore nella propria azienda, di far eseguire la verifica messa a terra sugli impianti elettrici, con periodicità biennale o quinquennale.
Precedentemente al DPR 462/01, era compito dell’Ispesl effettuare la prima verifica e delle ASL le successive verifiche periodiche, mentre con l’introduzione del DPR 462/01 dal 23 gennaio 2002 è il datore di lavoro che ha l’obbligo di richiedere e far effettuare le verifiche secondo le nuove periodicità.
La verifica messa a terra può essere effettuate da Organismi Abilitati dal Ministero delle Attività Produttive, sulla base della normativa tecnica europea UNI CEI. Non sono valide quindi, ai fini del DPR 462/01, le verifiche effettuate da professionisti o imprese installatrici.
La mancata effettuazione delle verifiche di legge è una inosservanza che viene contestata al datore di lavoro da parte di Ispesl, NAS, Ispettorato del Lavoro, ecc… in fase di attività di vigilanza. Per questo motivo, il datore di lavoro deve essere in possesso del verbale di verifica rilasciato dall’Organismo di Ispezione, per poterlo esibire in occasione di controlli da parte degli Enti preposti.
Sono soggetti alle verifiche previste dal DPR 462/01 i seguenti impianti:
- impianti elettrici di messa a terra
- dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche
- impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione
Sono soggetti alle verifiche ogni 2 anni gli impianti di cui al DPR 462/01, installati:
- nei cantieri
- in locali adibiti ad uso medico e simili (ad es. estetisti, veterinari, ecc…)
- in luoghi a maggior rischio in caso di incendio (ad es. discoteche, cinema, alberghi, tutte la altre attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco, edifici con strutture portanti in legno e comunque tutti gli edifici classificati come tali nel progetto degli impianti elettrici)
- in luoghi con pericolo di esplosione (ad es. centrali termiche a gas, grandi luoghi di lavoro e/o depositi di materiali che presentano rischi di esplosione).
Sono soggetti alle verifiche periodiche ogni 5 anni tutti gli impianti, soggetti al DPR 462/01, installati in luoghi diversi da quelli con periodicità biennale.

L'agenzia formativa SO.GE.S.A.2000 di Confartigianato Imprese Lucca segnala che sono aperte le iscrizioni per numerosi corsi che riguardano l'aggiornamento per addetti all'attività di estetica, Barman, intarsio oltre numerosi corsi per la sicurezza sul lavoro.
Per l’aggiornamento degli addetti all’attività di estetica (aggiornamento qualifica) la terza edizione partirà nel mese di novembre e interesserà l'area Versilia (sede Viareggio): per maggiori informazioni e iscrizioni telefonare allo 0583/476460.
Per l’esame di qualifica per acconciatori le domande di iscrizione, redatte su appositi moduli, dovranno essere presentate all’Ufficio dell’Agenzia Formativa SO.GE.S.A. 2000 SRL in Viale Castracani Trav. IV, n. 84 dalle 8,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30 dal lunedì al venerdì entro e non oltre le ore 13,00 del 13 novembre 2017 debitamente compilate: per maggiori informazioni e iscrizioni telefonare allo 0583/476461.
Per quanto riguarda il corso di Barman di 1°Livello, il via è previsto nel mese di novembre, partirà non appena raggiunto un numero di iscritti sufficiente e avrà una durata di 54 ore (lezioni in orario serale). Per qualsiasi informazione telefonare allo 0583/476460.
Per il corso di intarsio, il via è previsto nel mese di novembre, partirà non appena raggiunto un numero di iscritti sufficiente e avrà una durata di 40 ore (lezioni in orario serale). Per qualsiasi informazione telefonare allo 0583/476423.
Per quanto riguarda infine il settore sicurezza, i corsi in partenza nel mese di novembre-dicembre riguarderanno l'antincendio con relativo aggiornamento, formazione lavoratori con relativo aggiornamento e pronto soccorso con relativo aggiornamento.

Per qualsiasi informazione telefonare allo 0583/476460.